< meta name='description' content='Morgantini Immobiliare si occupa della vendita di casali, ville, appartamenti e immobili di lusso nella provincia di Siena. - Immobile di prestigio in Vendita a Sarteano (SI)'>

Rif. TLIP4 - Immobile di prestigio in Vendita a Sarteano (SI)

Prezzo riservato

Dettagli

  • Mq

    280

  • Località

    Centro storico

  • Numero di vani

    10

  • Numero di balconi

    1

  • Numero di piani

    4

  • Numero di camere

    3

  • Numero di bagni

    5

  • Classe energetica

    NA

Descrizione

Vendesi Dimora Storica di 280 mq, da casa natale di Papa Pio III a residenza d'epoca dopo il restauro e risanamento conservativo che ha consentito di recuperare un pezzo di storia locale e non solo. Palazzo Tedeschini- Piccolomini, dove nacque il Pontefice, è oggi un b&b e residenza d'epoca, a Sartenao, in provincia di Siena. - Situato a pochi passi dalla piazza principale, il palazzo spicca per il portale in travertino scolpito in bassorilievo con motivi floreali ai lati, mentre sull'architrave si trovano lo stemma papale e gli altri stemmi della famiglia Todeschini-Piccolomini. All'interno sono state create tre grandi suite, uno spazio di accoglienza e una zona giorno/relax ricavata nelle antiche cantine, dove è stata riportata alla luce una grotta che pare fosse un antico passaggio segreto che conduceva al castell- Cenni storici sul Pontefice Papa Pio III: Colto, mecenate, riformatore. Per alcuni addirittura un santo. Palazzo Todeschini-Piccolmini si distingue per essere stato la casa di nascita di Francesco Todeschini Piccolomini, al secolo Papa Pio III (9 maggio 1439 - 18 ottobre 1503). Figlio quartogenito di Nanni Todeschini e di Laudomia Piccolomini, sorella del Papa Pio II, Pio III è stato il 215esimo papa della Chiesa cattolica (dal 22 settembre al 18 ottobre del 1503) e, benché la sua permanenza sul soglio pontificio sia stata davvero breve, la sua cultura, nonché la sue comprovate doti di pietà e capacità diplomatiche, lo hanno reso un personaggio davvero illustre e influente nella contrastata vita della Chiesa del XV secolo, al tempo del Papa Rodrigo Borgia (Alessandro VI). La casa apparteneva all'epoca alla famiglia paterna, tra le più prestigiose di Sarteano già dal XIII secolo. Fu poi il matrimonio di Nanni Todeschini con Laudomia Piccolomini a far ascendere la famiglia tra i più alti ranghi della società del tempo. Il figlio quartogenito, Francesco, seguì infatti le orme dello zio nella carriera ecclesiastica e dopo gli studi di legge presso l'Università di Perugia divenne protonotario apostolico. Nel 1460, a soli 22 anni, venne poi nominato amministratore della sede arcivescovile di Siena dallo zio, che gli permise anche di fregiarsi del nome e del rango dei Piccolomini; nel 1464 fu invece nominato Cardinale. Forti furono il rapporto e l'alleanza con lo zio Enea Silvio, di cui Francesco era il pupillo, tanto che il nipote, nel 1492, fece costruire una biblioteca nei locali della vecchia canonica del Duomo di Siena, meglio nota come Libreria Piccolomini, proprio per onorare la memoria di questo grande Papa e conservare il ricco patrimonio bibliografico che il pontefice e umanista raccolse quando era a Roma. La lunga carriera del Cardinale Francesco Todeschini Piccolomini fu imperniata nella ricerca di una riforma per la chiesa del tempo, i cui costumi stavano scivolando nel decadimento e nel degrado morale. Dai sarteanesi e dagli studiosi locali, viste le sue indiscusse doti morali e diplomatiche, fu considerato addirittura un santo. Purtroppo, così così come fu lunga e impegnata la sua carriera ecclesiastica, altrettanto fu breve il suo pontificato: fu eletto papa il 22 settembre 1503, ricevendol'incoronazione l'8 ottobre successivo. Morì però il 18 ottobre presso il palazzo apostolico di Roma, lasciando alcune ombre sui motivi del decesso: secondo le fonti ufficiali fu decisiva un'ulcera alla gamba, secondo altre fu avvelenato da un messo di Pandolfo Petrucci, governatore di Siena. Secondo le fonti più vicine alla famiglia, invece, essendo già molto anziano, non resse la tensione di tanta prestigiosa investitura

Video